logo mokki

    Seguici!

    Mokki accoglie e aiuta genitori, bambini ed educatori nella loro crescita permanente

      /  Libri   /  Il materiale destrutturato diventa storia: ecco Cappuccetto Verde!
    Cappuccetto Verde

    Il materiale destrutturato diventa storia: ecco Cappuccetto Verde!

    Quanti di voi conoscono Cappuccetto Rosso? E Cappuccetto Verde?

    Cappuccetto Verde è la prima storia scritta da Munari nel 1972, una piccola opera d’arte per bambini e non solo.

    La trama prende spunto dalla storia di Cappuccetto Rosso ma se ne differenzia molto. A partire dal colore che diventa monocolore (come anche in Cappuccetto Giallo e Bianco), passando per l’aiuto che Cappuccetto riceve da tanti amici nel bosco, arrivando al messaggio che Munari lancia ai bambini: non c’è limite all’immaginazione!

    Abbiamo scelto di proporvi questa storia in un modo inconsueto ma molto apprezzato dai bambini, ovvero con l’ausilio di materiali comuni che, prendendo vita, animeranno la storia in maniera originale e coinvolgente.

    Generalmente molti dei materiali, che vedete in foto, sono ad uso esclusivo dell’adulto che, invece, può pensare di sistemarli in più contenitori e porli in uno spazio definito della casa, organizzando così un angolo della creatività sempre a disposizione del bambino.

    Cappuccetto Verde

    Proprio Munari affermava che per il bambino la conoscenza del mondo è plurisensoriale, di qui la necessità di offrirgli materiali che differiscono nella forma, nella dimensione, nella qualità e che possano stimolare molto la loro curiosità. Questo significa che, superata la fase orale del bambino e, sotto la vostra iniziale attenzione, gli si possono mettere a disposizione oggetti di vario tipo, anche di piccole medie dimensioni.

    Scegliete i materiali con i bambini, così avrete modo di comprendere da cosa si sentono maggiormente attratti, ma attenzione: il pensiero creativo e la capacità immaginativa possono cambiare nel corso del tempo a seconda dell’età e degli interessi del vostro bambino, quindi è bene rivederli più volte nel corso del tempo.

    Durante una passeggiata al parco, al mare e in montagna invogliate i bambini a raccogliete e collezionate oggetti diversi e significativi che non solo fungono da ricordo ma li aiuteranno anche nei giochi e nell’elaborazione di storie.

    Vi abbiamo già parlato dell’importanza di offrire ai bambini materiali destrutturati, per accompagnarli nella scoperta della loro creatività e per sperimentare attraverso il gioco.

    Vi lasciamo al video della storia, sperando che possa servirvi da ispirazione per mettervi in gioco, per emozionarvi e divertirvi voi, tanto quanto i bambini!   

    Post a Comment

    Questo sito utilizza cookies. Hai il diritto di scegliere se abilitare i cookies statistici e di profilazione Abilitando questi cookies cliccando sul pulsante di accettazione ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.