logo mokki

    Seguici!

    Mokki accoglie e aiuta genitori, bambini ed educatori nella loro crescita permanente

      /  Consigli   /  Mi vesto da solo! Faccio io!
    Mi vesto da solo

    Mi vesto da solo! Faccio io!

    Quando i bambini iniziano a vestirsi da soli?

    Non c’è un’età standard nella quale i bambini debbano imparare a vestirsi da soli, ma l’acquisizione di questa competenza si configura certamente come un traguardo importante nello sviluppo di crescita e di acquisizione di autonomia da parte del bambino, un processo in cui lui ha bisogno di noi, sì, proprio cosi, il bambino per fare da solo, ha bisogno del nostro tempo, della nostra attesa, del nostro modello, del nostro incoraggiamento e della nostra pazienza.

    Questo è un viaggio che parte da lontano… dal primo cambio, da quel momento in poi sarà importantissimo condividere con lui questo momento, spiegandogli quello che facciamo utilizzando gesti lenti, cercando di mantenere sempre le stesse sequenze e raccontandogli quello che stiamo facendo.

    E poi, quando avrà imparato a camminare, possiamo cambiargli il pannolino, svestirlo e vestirlo tenendolo in piedi. Questa abitudine piace tantissimo ai bambini!

    Con l’andare del tempo il suo coinvolgimento potrà crescere. Verso i 18 mesi ad esempio: potrà prendere il pannolino pulito e togliersi quello sporco, e poi noi lo aiuteremo a pulirsi e a mettere quello nuovo.  Potrà portare i suoi vestiti sporchi nel cestone del bucato.

    E quando sentirà il bisogno di scegliere da solo cosa indossare, facciamoglielo fare, a noi adulti aspetterà il compito di mettere nel suo armadio i vestiti per la stagione in corso per evitare che voglia indossare il costume in inverno e il cappotto in estate!

    Mi vesto da solo

    Importantissimo sarà predisporre l’ambiente preparato, uno spazio adatto alle sue esigenze che gli farà venire voglia di farlo suo.

    Questo atteggiamento lo aiuterà a facilitare la comprensione e la memorizzazione della sequenza delle nostre azioni, di conseguenza ad essere più consapevole del proprio corpo, ad affinare una serie di abilità, a incoraggiare il suo spirito di iniziativa e diventare con il passare del tempo autonomo. Questo, in particolar modo, avviene generalmente a 3 anni, quando a livello psico-motorio, il bambino, acquisisce tutte le abilità fondamentali per essere in grado di vestirsi da solo.

    La parola d’ordine è quindi collaborazione e, per noi adulti, sarà importante tenere in considerazione alcuni passaggi. Per rendere autonomo e per incoraggiare lo spirito di iniziativa nel bambino organizzare l’ambiente preparato è fondamentale.

    • In bagno:

    Procuratevi dei rialzi in modo che possa accedere tranquillamente ai sanitari e al lavandino, il nostro consiglio è quello di scegliere dei rialzi che siano leggeri e che il bambino possa spostare da solo per accedere a ciò di cui ha bisogno.

    Cercate di mettere il suo dentifricio e il suo spazzolino in un luogo che gli sia accessibile, se non riesce a bere direttamente dal lavandino, dategli un bicchiere con il quale possa sciacquarsi la bocca. Anche l’accesso al suo accappatoio o alla sua salvietta deve essere facilitato.

    Mi vesto da solo
    • In camera da letto

    È importante che il bambino riesca ad accedere ai propri vestiti da solo. L’armadio non deve essere troppo pieno, altrimenti la scelta diventa faticosa. Se possibile, dovrà essere dotato di mensole, cassetti.

    Non dovrebbero mancare, uno specchio, che permetterà al bambino di sviluppare maggiore consapevolezza del suo corpo e una sedia per essere più comodo nella vestizione.

    Mi vesto da solo

    Inoltre, nel momento in cui il vostro bambino inizia a vestirsi da solo, cercate di scegliere vestiti comodi e facili da indossare.

    NO: ai vestiti troppo lunghi che impediscono i movimenti, jeans troppo stretti, magliette, maglioni con aperture troppo piccole e maniche troppo lunghe.

    : pantaloni comodi con elastico senza zip e bottoni, scarpe con il velcro, eviterei anche le scarpe senza allacciature, belle ma faticosissime da indossare.

    Impariamo prima a svestirci che vestirci, per facilitare l’allenamento si potrebbe allestire un angolo travestimenti, dove in maniera autonoma e libera il bambino potrà svestirsi e vestirsi divertendosi.

    Concludendo possiamo dire che imparare a vestirsi da solo è un gioco di squadra. Nel momento in cui il bambino si sta vestendo, ricordiamoci di lasciare che prima provi da solo e, se lo vediamo in estrema difficoltà, possiamo offrirci di aiutarlo, perché si sa, l’unione fa la forza!

    Post a Comment

    Questo sito utilizza cookies. Hai il diritto di scegliere se abilitare i cookies statistici e di profilazione Abilitando questi cookies cliccando sul pulsante di accettazione ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.